X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
Keschtnweg, sentiero del castagno, tappa 1Da Novacella a Velturno sul sentiero del castagno

In Valle Isarco, sul Sentiero del Castagno

Da Novacella a Velturno

La prima tappa parte dall’Abbazia di Novacella, centro dall’importanza storica e una delle migliori cantine della Valle Isarco. In seguito l’itinerario, lungo 16 km, si snoda attraverso romantici castagneti passando per tre suggestive chiesette.

Lunghezza del tracciato: 16 km
Dislivello: 760 m
Percorrenza media: ore 5

Percorso:
Il punto di partenza si trova all’Abazzia di Novacella, presso la fermata del bus al nuovo ponte sull’Isarco (m 594). Iniziamo la passeggiata lungo l’argine destro per proseguire in salita su strada campestre, lungo il confine sinistro del maso Punter, fino ad una selletta con capitello e panchina. Il sentiero sale a sinistra inoltrandosi nel bosco, per poi proseguire attraverso i campi. Andando verso sud ci porta al maso Ehrenreicher, sull’altopiano di Gols. Dopo una breve discesa sulla strada, percorriamo il sentiero a derstra che ci porta all’attraversamento del sottostante viadotto. Deviamo poi nuovamente a destra per raggiungere l’abitato di Varna, oltre i campi. Attraversato il primo ponte proseguiamo in salita lungo il torrente, giriamo a sinistra al terzo ponte, nel castagneto di Varna (m 678), per scendere al centro del paese. Attraversato il parcheggio voltiamo a destra per seguire la strada verso sud, fino al bosco oltre l’abitato. Al primo tornante scendiamo sulla strada forestale, risalendo poi attraverso i prati del maso Neuhäusler, per seguire la strada campestre in ripida salita fino al maso Burger (m 750, ore 2), bellissima veduta panoramica della conca cittadina).In seguito l’itinerario passa dai masi Oberbener, Eder e Villscheider, separati tra loro da valloncelli boscosi. Dal maso Villscheider (m 715, punto di ristoro) seguiamo la strada asfaltata in salita fino alla selletta dietro la collina, dove sorge la chiesetta di San Cirillo. Presso un capitello a sinistra troviamo il sentiero che conduce al prossimo maso, dove la strada attraversa un altro valloncello e ci porta a Pinzago (m 806, ore ¾, Albergo Alpenrose). La passeggiata continua verso sud per comode vie campestri e panoramiche fino al nucleo dei masi Rittner. Una breve salita ci porta sulla strada di Tecelinga (presso il punto di ristoro maso Sader) e in breve raggiungiamo il nucleo di Tecelinga (m 920). All’ultimo maso deviamo a destra, inoltrandoci per lungo tratto in un bosco di pini, fino ad un canalone con torrente che attraversiamo dopo breve ma ripida discesa. Passato il maso Wöhrmann (punto di ristoro) la via continua per i campi, tranquilla e panoramica fino all’abitato di Velturno (m 857, ore 2 ¼).

Peculiarità del percorso:
-  il castagneto di Varna
- la Chiesa di S. Giorgio a Varna
- la Chiesa di S. Cirillo
- la Chiesa di S. Nicolò a Teccelinga

Indicazioni stradali:
Sull'A 22 fino a Bressanone nord. Predere l'uscita e proseguire fino a Novacella.

Parcheggio:
A Novacella

Trasporto pubblico:
Con il treno fino a Bressanone e con l'autobus fino a Novacella.
 
Vacanze nella regione d'avventura Chiusa Barbiano Velturno Villandro
teamblau