X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
Famiglia, Sentiero del castagno, escursione in famigliaIn famiglia sul sentiero del castagno

In Valle Isarco, sul Sentiero del Castagno

Da Barbiano a Leitach/Renon

Il sentiero delle castagne si snoda attraverso un paesaggio ben curato, paesini pittoreschi e boschi misti. Lungo questa tappa si possono ammirare il torrente Gonderbach con la sua cascata e l’architettura di alcuni tesori di arte sacra.

Lunghezza del tracciato: 15,1 km
Dislivello: 530 m
Percorrenza media: ore 5

Percorso:
Dal centro di Barbiano l’itinerario segue la strada di collegamento dei paesi per 2,5 km (in gran parte tracciato panoramico, con marciapiede). Attraversato l’impervio vallone del torrente Gonderbach, dominato da pareti rocciose con cascata, si prosegue in passeggiata lungo i prati fino al paesino di Saubach (m 800, Albergo Saubacher Hof). Seguiamo il marciapiede fino ai masi Bischof e Penn, per poi deviare a sinistra su strada campestre (via di accesso con segnaletica in salita da Colma). Dopo breve tratto torniamo sulla strada per attraversare il prossimo canalone; oltre il ponte e dopo una strettoia rocciosa raggiungiamo i masi Rotwand. Seguiamo la strada fino al prossimo bivio, tenendoci a sinistra troviamo l’inizio del sentiero che porta alla collina con la chiesetta di Santa Verena. Dopo una breve salita ci troviamo presso un famoso punto panoramico della bassa Valle Isarco (m 889, ore 1 ¾).La discesa per la via crucis sul versante sud porta al maso Penzl, dove seguiamo la strada fino al maso Braun per deviare nuovamente su via campestre. Dal prossimo maso seguiamo la strada in discesa fino al maso Weidacher, lungo i campi raggiungiamo l’albergo Zuner (m 790, ore 1, chiesetta di Sant’Andrea sulla collina adiacente). Collegamento con apposita segnaletica da Campodazzo a valle e da Longostagno a monte. Dopo una breve salita per la strada dei masi una via campestre ci porta al maso Steidacher nel nucleo Antlas (m 810). A questo punto il sentiero del castagno aggira la costa del monte sul versante sud per la strada dei masi ed entra nel vallone Finsterbach. Qui proseguiamo in salita, tra sentiero e via campestre raggiungiamo il maso Falkner (m 898) a valle di Longostagno. Qui seguiamo la strada che scende nel canalone Köblbach; dalla casa presso il torrente risaliamo sul versante opposto fino al maso Vigl. In seguito l’itinerario attraversa il vallone Finsterbach su un sentiero in discesa e risalita; passando dal maso Joggum raggiungiamo il maso Schmaleich (m 950). In discesa verso sud per la strada dei masi passiamo dal punto panoramico “Atzwanger Aussicht” (a pochi passi a sinistra, spettacolare veduta della valle dalla sommità di una parete). Dopo due tornanti in discesa passiamo dal maso Rieser, lungo i campi attraversiamo il valloncello di Siffiano, raggiunta la strada una breve discesa ci porta ai masi di Leitach (m 826, ore 2 ¼, tre masi con servizio di pernottamento). Accesso con apposita segnaletica da Steg in Valle Isarco.

Peculiarità del percorso:
- chiesa parrocchiale di Barbiano
- torre pendente di Barbiano
- la chiesa di S. Ingenuino e Albuino
- chiesetta di S. Verena
- chiesetta di S. Andrea

Indicazioni stradali:
Percorrere la val d'Isarco fino a Ponte Gardena e fino a Barbiano.

Parcheggio:
Barbiano

Trasporto pubblico:
Con il treno fino a Ponte Gardena e con l'autobus fino a Barbiano.
 
Vacanze nella regione d'avventura Chiusa Barbiano Velturno Villandro
teamblau