X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
Pausa, escursionismo, sentiero delle castagnePausa al sentiero delle castagne

In Valle Isarco, sul Sentiero delle castagne

Da Leitach/Renon a Castel Roncolo/Bolzano

L’ultima tappa mostra alcune delle bellezze dell’altopiano del Renon, come ad esempio la valle delle salamandre e le rovine di Castel Stein. Altra attrazione degna di nota sono le piramidi di terra di Auna di Sotto. Giunti a destinazione, il maniero illustrato di Castel Roncolo attende gli escursionisti per un’interessante sosta dedicata alla cultura locale.

Lunghezza del tracciato: 16 km
Dislivello: 530 m
Percorrenza media: ore 5

Percorso:
Percorso d'accesso da Collalbo sul sentiero nr. 11 (ca. 40 minuti) fino a Siffiano. L'itinerario continua in ripida discesa, a destra su strada campestre per inoltrarsi nel bosco passando a monte del pittoresco rudere di Castelpietra (Ruine Stein). Attraversiamo l’impervio canalone Rösslerbach (m 760) per risalire ai campi del maso Tasenegger. Passeggiando lungo i castagneti passiamo a monte dei masi Melterer e Blümler, poi seguiamo il sentiero che attraversa il canalone Gasterer Graben (nel fitto bosco sovrastante si trovano le piramidi di terra di Auna di Sotto). Usciti dal bosco attraversiamo i frutteti del maso Hinterhuber per seguire la strada del paese fino al centro, presso la chiesa parrocchiale di Auna di Sotto (m 910, ore 1 ¼). In salita per l’abitato arriviamo all’incrocio con la strada principale del Renon, che attraversiamo poco oltre il parcheggio. Passiamo dal gruppo dei masi di Eschenbach, per raggiungere attraverso il bosco i prati del maso solitario Partschuner (m 996), dove seguiamo la strada asfaltata in discesa fino al paesetto di Signato (m 848, ore 1). Dopo l’incrocio presso l’Albergo Signater Hof, la strada continua in discesa e termina presso l’ultima casa.Seguiamo il sentiero che scende per il prato per continuare nel bosco scosceso fino al torrente nel canalone Katzenbachtal (m 745). Passando da una casa abbandonata, la risalita sul pendio opposto ci porta ad una strada forestale che seguiamo a sinistra fino alla strada dei masi, via di accesso al maso solitario Spornberg (m 871). Attraversati i frutteti sulla spalla del monte l’itinerario segue una strada di servizio con fondo in cemento, che scende a sinistra fino al sentiero, che devia in salita a destra lungo un muro di massi. Il sentiero si raccorda con la strada dei masi; dopo un breve tratto troviamo un’altra deviazione: il sentiero in salita a destra ci porta all’albergo alpino Ebnicher (m 832, ore 1).Dall’albergo seguiamo la strada asfaltata in lieve salita verso ovest (incrocio con la nuova funivia del Renon) e dopo mezzo km inizia la discesa a valle. Una mulattiera con parziale selciato, antica via di collegamento, porta in discesa lungo il ripido pendio boscoso. Dopo l’incrocio con una strada forestale troviamo il comodo tracciato della passeggiata Sant’Osvaldo che scende in comode serpentine fino alla strada di accesso al castello. La breve salita e ridiscesa tra i vigneti ci porta a Castel Roncolo (m 361, ore 1) e per il selciato dell’ accesso alla fermata del bus cittadino.

Peculiarità del percorso:
- la valle delle salamandre tra Auna di Sotto e Rielinger
- rovina Stein nella valle del rio Rössler
- piramidi di terra di Auna di Sotto
- chiesa di S. Lucia a Auna di Sotto
- chiesa di S. Sebastiano
- Castel Roncolo

Indicazioni stradali:
Attraverso la strada del Renon fino a Collalbo e proseguire fino a Siffiano.

Parcheggio:
Siffiano o Collalbo

Trasporto pubblico:
Con l'autobus di linea da Bolznao fino a Collalbo oppure con la funivia del Renon da Bolzano fino a Soprabolzano e da lì con il trenino del Renon fino a Collalbo. Da qui fino al punto di partenza a Siffiano.
 
Vacanze nella regione d'avventura Chiusa Barbiano Velturno Villandro
teamblau