(c) Archivio Civico Chiusa

Chiusa 1921

In ricordo dell'alluvione catastrofica

La sera del 9 agosto la città fu travolta dalla catastrofe ambientale più disastrosa di tutti tempi. Dopo uno spaventoso temporale il rio Tinne si trasformò in una gigantesca valanga di fango che precipitò a valle seppellendo tutto sotto di sé e bloccando l’Isarco alla sua confluenza a Chiusa. Nel giro di mezz’ora l’Isarco formò un ristagno fino a due chilometri a monte. Nella città stessa il livello dell’acqua entro brevissimo tempo si alzò di quasi 10 metri. Oggi, targhe su diversi edifici della città (scuola elementare, vicolo Tintori, chiesa Parrocchiale, Canonica, residenza Gries, chiesa dei Cappuccini) mostrano il livello dell’acqua di allora. Per due giorni Chiusa rimase completamente isolata. Soltanto in seguito le strade furono provvisoriamente riaperte. Fortunatamente i morti furono solo due, ma i danni ingentissimi.

I lavori di sgombero si protrassero per due anni. Il greto del fiume doveva essere ricostruito e il Tinne liberato dai detriti. Siccome non era possibile procedere alla rimozione con esplosivi i lavori dovettero essere fatti a mano. In tutto furono smossi 200.000 m3 di materiale e costruiti 6.000 m3 di argini protettivi per un costo totale di 4,5 millioni di lire (1923). I 3/5 dell’importo vennero pagati dallo Stato. Il resto fu suddiviso tra l’amministrazione provinciale e i comuni colpiti.

PROGRAMMA 2021
In ricordo di questo tragico evento, diverse associazioni di Chiusa organizzano varie iniziative come visite guidate speciali, conferenze, una videoinstallazione, pannelli con foto storiche nella città e attività di sensibilizzazione.

> da maggio: Attività di sensibilizzazione "Tutti amano l'acqua pulita"
> da luglio: Foto storiche nel centro storico (8 postazioni)
> 07. - 28.08.2021: Videoinstallatione "FlowingWater" delle artiste Astrid Gamper e Sonya Hofer sulle sfacciate di diversi edifici del centro storico (venerdí e sabato) (7.08 & 27.08 - Salita di Sabiona, 13.08 & 21.08 - Porta Bressanone, 14.08 & 28.08 Cittá alta - 20.08 Museo Civico Chiusa)
> 08.08.2021: Messa di ringraziamento alle ore 10.30
> 28.08.2021: Visita guidata in ricordo dell'alluvione catastrofica del 1921 - ore 10.00 con Dott. Andrea Vitali
> 04.09 - 30.10.2021: Chiusa città allagata - Mostra temporanea del Museo Civico di Chiusa
(c) Archivio Civico Chiusa

Maggior informazioni

>> Programma completo da scaricare

Ufficio Informazioni Chiusa
Piazza Mercato 1
39043 Chiusa
T +39 0472 847 424
info@klausen.it

CARTOLINE PER LA GIUSTA CAUSA
Albert Stolz ha disegnato una serie di cartoline nel 1921 col titolo “Bitte, bitte, für uns Klausner” (it. Prego, prego per noi Chiusani) per la raccolta di donazioni per la città distrutta. Molte persone colpite sono state aiutate grazie alle offerte raccolte. Come ringraziamento per l’aiuto fornito all’epoca, la cooperativa turistica e il Museo Civico riprendono l’idea a 100 anni di distanza. Il set di 6 cartoline 2021 con foto del 1921 è disponibile all’ufficio informazioni di Chiusa (edizione limitata). Con un’offerta libera, si può dare un piccolo contributo per sostenere una famiglia in difficoltà.
Newsletter
Offerte, notizie e cataloghi attuali da Chiusa, Barbiano, Velturno, Villandro
Cercare una camera
Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.