Keschtnweg | Il sentiero del castagno

Da Barbiano fino al Castel Roncolo/Bolzano

Tappa 4: da Barbiano, attraversando l’altipiano del Renon fino a Castel Roncolo a Bolzano
Il “Keschtnweg” su questa tappa fiancheggia i pendii orientali delle Alpi Sarentine. Lungo il percorso si può ammirare le cascate di Barbiano nel Rio Gonderbach e le suggestive piramidi di terra sul Renon. Il fiore all'occhiello del percorso è il maniero illustrato Castel Roncolo, un gioiello storico-artistico nella conca di Bolzano.
La tappa descritta è lunga ed impegnativa. Per questo consigliamo un pernottamento sull’itinerario.

Lunghezza del tracciato: 33,9 km
Salita: 934 m
Discesa: 1.498 m
Percorrenza media: 11:15 h


Percorso:
Dal centro di Barbiano l’itinerario segue la stradina asfaltata in direzione S. Ingenuino/Saubach per ca. 10 minuti, dove inizia il ponte lungo 120 m, che attraversa l’impervio vallone del torrente Gonderbach, dominato da pareti rocciose con cascata. Il ponte porta sulla stradina, che porta al paesino di S. Ingenuino/Saubach (Albergo Saubacher Hof). Il sentiero segue il marciapiede, che porta ai masi Bischof e Penn. Subito dopo il maso Penn (agriturismo) a sinistra scendendo per una stradina campestre (via di accesso con segnavia in salita da Colma). Dopo un breve tratto si arriva sulla strada asfaltata e si raggiunge il canalone del Rio Dicktele; oltrepassando il ponte, che fa confine fra i comuni di Barbiano e Renon, si segue la strada asfaltata che fiancheggia un tratto roccioso fino ai masi Rotwand. Si segue la strada fino al prossimo bivio, al quale si gira a sinistra e nei pressi di uno stagno inizia il sentiero che sale alla collina con la chiesetta di Santa Verena. Dopo una breve salita raggiunge il celebre punto panoramico (m 889), che offre una vista da mozzafiato sulla Valle dell’Isarco. La discesa per la via crucis sul versante sud porta al suggestivo maso Penzl (boutique B&B Penzl 9) e una fertile campagna pianeggiante coltivata. Il sentiero si innesta nella stradina asfaltata fino al maso Braun, dove si gira a sinistra in una stradina campestre. Dopo il prossimo maso si segue la strada in discesa fino al maso Weidacher, e da qui si cammina lungo i campi fino all’albergo Zuner (m 790, chiesetta di Sant’Andrea sulla collina adiacente). Collegamento con apposita segnaletica da Campodazzo a valle e da Longostagno a monte. Ora si sale per la stradina fino ai prossimi masi e si segue una stradina campestre che porta al maso Steidacher nel nucleo Antlas (m 810). Qui il sentiero del castagno aggira la costa del monte sul versante sud per la strada dei masi ed entra nel vallone Finsterbach. Il sentiero e la stradina da campagna salgono fino al maso Falkner (m 898), situato sotto il paese di Longostagno. In lieve discesa la stradina scende nel vallone del Köblbach. Nei pressi di una casa, situata vicina al torrente, si risale sul versante opposto fino a giungere al maso Vigl. Ora l’itinerario attraversa il vallone Finsterbach su un sentiero in discesa e controsalita. Passando il maso Joggum si raggiunge il maso Schmaleich (m 950) e seguendo una stradina in lieve discesa in direzione sud si arriva nei pressi del punto panoramico “Atzwanger Aussicht” (a pochi passi a sinistra, spettacolare veduta della valle dalla sommità di una parete). Dopo aver oltrepassato due tornanti in discesa si passa accanto al maso Rieser, e camminando lungo i campi si oltrepassa il valloncello di Siffiano. Qui si raggiunge la strada e dopo una breve discesa si arriva ai masi di Leitach/Siffiano (m 826, tre masi con offerta di pernottamento).

Arrivati al maso Rielinger (osteria), l'itinerario continua in ripida discesa, a destra su strada campestre per inoltrarsi nel bosco passando a monte del pittoresco rudere di Castelpietra (Ruine Stein). Si attraversa l’impervio canalone Rösslerbach (m 760) per risalire sui campi del maso Tasenegger. Camminando lungo i castagneti si risale fino ai masi Melterer e Blümler. Il sentiero continua per raggiungere il canalone Gasterer Graben, nel quale si possono ammirare le piramidi di terra di argilla bianca situati a Auna di Sotto. Usciti dal bosco si fiancheggia i frutteti del maso Hinterhuber per seguire la stradina, che dirige nel centro dell’abitato di Auna di Sotto, con la sua chiesa parrocchiale di Auna di Sotto (m 910). Ora si sale nella parte superiore del paese e si arriva all’incrocio con la strada principale del Renon. Si attraversa la strada presso il parcheggio e la fermata dell’autobus e si prosegue accanto a un gruppo di masi nelle campagne di Eschenbach.  

Il sentiero conduce attraverso il bosco e raggiunge i prati del maso Partschuner (m 996), dove si scende la stradina asfaltata fino ad arrivare al paese di Signato (m 848). Dopo l’incrocio presso l’Albergo Signater Hof, la strada continua in lieve discesa e termina presso il maso Pieracher. Si cammina sul sentiero che scende attraversando un prato esteso e un bosco scosceso fino al torrente nel canalone Katzenbachtal (m 745) con le sue Piramidi di Terra. Dopo una controsalita sul pendio opposto si raggiunge una strada forestale. All’innesto si gira a sinistra e si cammina fino al maso Spornberger (m 871) situato in una posizione privilegiata.

Dopo aver attraversato il maso l’itinerario scende dall’altipiano, percorrendo una stradina sterrata e in alcuni tratti cementata, la quale costeggia parzialmente il percorso della ferrovia a cremagliera abbandonato da oltre 50 anni.
Nei pressi di un viadotto della ferrovia il sentiero gira a destra e sale fino al maso Ebnicher (m 832, agriturismo). Dall’osteria si segue la strada asfaltata in lieve salita verso ovest (incrocio con la nuova funivia del Renon) e dopo mezzo chilometro circa il sentiero gira a sinistra e scende a valle. Questa mulattiera con fondo parziale selciato è una storica via di comunicazione che percorre il lungo e ripido pendio boscoso. Arrivati ad un incrocio con una strada forestale si gira a destra e si cammina in lieve discesa all’incrocio con il sentiero Nr. 3 (“Nesselbrunn”) proseguendo diritto per la stradina, la quale scende in comode serpentine fino all’incrocio con la strada di accesso ai vigneti e al castello. Girando a destra e dopo una breve salita e ridiscesa tra i vigneti ci porta a Castel Roncolo (m 361, visite guidate). Dal Castello si scende il sentiero d’accesso fino al parcheggio, alla fermata della linea 12 SASA, alla ciclabile e la strada principale.

Castel Roncolo è l’unico castello completamente integro e ufficialmente visitabile. Edificato tra il 1237 e il 1242, nel XIV secolo venne trasformato dai fratelli Franz e Nikolaus Vintler in residenza gotica impreziosita da notevoli cicli di affreschi a soggetto profano, i più importanti e meglio conservati del Medioevo della zona. Punto di ristoro presso il ristorante del castello.

Peculiarità del percorso:
- chiesa parrocchiale di Barbiano e la torre pendente
- ponte Gonderbach
- la chiesa di S. Ingenuino e Albuino
- chiesetta di S. Verena
- chiesetta di S. Andrea
- la valle delle salamandre tra Auna di Sotto e Rielinger
- rovina Stein nella valle del rio Rössler
- piramidi di terra di Auna di Sotto
- chiesa di S. Lucia a Auna di Sotto
- chiesa di S. Sebastiano
- vecchio percorso a cremagliera del trenino di Renon
- Castel Roncolo

Indicazioni stradali:
Sull'autostrada A22 - uscita Chiusa/Val Gardena.
Proseguire via Chiusa o Bolzano fino a Ponte Gardena e poi Barbiano

Parcheggio:
Barbiano (parcheggio limitato)

Trasporto pubblico:
Col treno da Bolzano o da Bressanone fino a Ponte Gardena, poi con l'autobusdi linea fino a Barbiano. 

Da RENON
Indicazioni stradali:
Sull'autostrada A22 - uscita Bolzano Nord.
Proseguire via Bolzano-Rencio sul Renon fino a Auna di Sotto o Longostagno.

Parcheggio:
Renon (paesi)

Trasporto pubblico:
Col treno da Bolzano e con la funivia di Renon a Bolzano di Sopra - Collalbo. Oppure con l'autobus di linea fino a Auna di Sotto-Collalbo o Longostagno.

Treno Linea 100 Bolzano Staz. a Ponte Gardena Staz.
Autobus Linea 346 Ponte Gardena Staz. a Barbiano paese

Weitere Zustiege:
Funivia Linea 161 Renon, Soprabolzano - Bolzano, 5 minuti a piedi fino a Bolzano Staz.
Autobus Linea 163 Renon, Soprabolzano - Bolzano
Autobus Linea 348 Longostagno - Barbiano
Autobus Linea 165 Longostagno - Bolzano, Rentsch; Cambio a Linea 350 Bolzano, Rentsch - Ponte Gardena Staz.
Autobus Linea 12 Bolzano, Castel Roncolo - , Cambio a Linea 150 - Bolzano Staz.
Newsletter
Offerte, notizie e cataloghi attuali da Chiusa, Barbiano, Velturno, Villandro
Cercare una camera
Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.