Sentiero del Castagno

Keschtnweg | Il sentiero del castagno

Da Bolzano a Terlano e Vilpiano

Tappa 5: Castel Roncolo/Bolzano – Noafer – Terlano/Vilpiano
Questo tratto del Sentiero del Castagno porta dal Castel Roncolo nella città di Bolzano attraverso i vigneti soleggiati, passando per le bellissime aziende tenute, lungo i pendii fino agli imponenti castagni di Cologna/Glaning e oltre la bassa montagna sopra la Val d'Adige fino a Terlano e Vilpiano.

Lunghezza del tracciato: 27,5 km
Salita: 1.446 m
Discesa: 1.511 m
Percorrenza media: 9:40 h



Percorso:
Da Castel Roncolo si cammina, attraversando per un ponte il torrente Talvera, fino alla stazione a valle della funivia di San Genesio (chiusa per lavori di ristrutturazione. Gennaio 2021). Ora si sale una stradina ripidissima in direzione Castel Rafenstein fino al maso Sandner e si gira a sinistra (segnavia N. 1B), costeggiando una suggestiva “piramide di terra” fino alla chiesetta di S. Giacomo (500 m). La salita percorre una stradina poco trafficata (contrassegnata con il numero 1 A) con bellissimi scorci e panorami. Poco prima dell’innesto della stradina nella strada provinciale si gira a sinistra si segue il sentiero N. 5 fino al maso “Winterle”. Seguendo il sentiero N. 5 si attraversa la strada provinciale SP99, che porta a San Genesio (attenzione!). Si gira a sinistra rimanendo sulla stradina (nei pressi della locanda Trattnerhof) che porta a Cologna/Glaning, sempre contrassegnata con il N. 5. Dopo circa un chilometro la stradina incrocia il sentiero N. 9, che sale da Bolzano/Gries dalla celebre “Passeggiata del Guncina”, e prosegue assieme fino all’abitato di Cologna/Glaning con la sua bellissima chiesetta di S. Martino e la vicina osteria Messner.

Da Cologna si segue la stradina poco trafficata (SP 171) in direzione ovest (segnavia N. 9) fino a Cologna di Sotto/Unterglaning.
Qui si dirama il sentiero N. 11, che scende al maso Noafer (locanda-agriturismo) e offre la possibilità di visitare l’antico rudere di “Greifenstein” (cammino ca. 15 min).
Sopra il maso Noafer si cammina sulla stradina fino a un maso e si segue il sentiero (sempre contrassegnato con il N. 9) in un continuo saliscendi, attraversando un bosco di faggi, querce e castagni. Il sentiero sbuca sulla stradina asfaltata e segue questa fino al maso “Moar in Rumsein”. Si scende la stradina (N. 9) oltrepassando il maso e dopo ca. 500 m si gira a destra per arrivare ai masi Lanzoner-Wegscheider. La stradina sale e si incrocia con il sentiero N. 10 e continua fino a un tornante. Qui si gira a sinistra seguendo la stradina per il maso Wegscheider e in seguito un sentiero attraversa un prato fino al sentiero N. 8.  In lieve discesa il sentiero si dirige in direzione ovest fino ai pendii del “Gruneberg” e prosegue come sentiero N. 8B fino alla locanda “Bergjosl”. Da qui il sentiero segue con il contrassegno N. 4 A fino alla strada provinciale (SP 98) che da Terlano porta a Meltina. Possibilità di sosta presso l’agriturismo Oberlegar e da qui si scende, seguendo il sentiero N. 4 e la strada provinciale per ca. 300 m fino alla diramazione con il sentiero N. 4, che scende nella ripida valletta del Rio “Klausenbach”.  Ben presto si vedono i vigneti e la tenuta “Köstenholz” (legno di castagno) a Terlano e sfiorando la celebre Cantina Terlan si arriva nel centro abitato di Terlano.

Questa tappa si sviluppa nel Comune di Terlano, collegando la frazione Vilpiano al capoluogo comunale.
Dalla chiesa parrocchiale di Terlano si sale la stradina, contrassegnata con il N. 4 A fino alle vecchie miniere sulla “Silberleiten”, la “costa d’argento” ai pendii della montagna. Il sentiero sale per ca. 500 m di dislivello fino a un tornante di una stradina poco transitata da veicoli motorizzati. In leggera discesa si cammina verso ovest (direzione maso Ober-Tschirggl) e si segue la stradina, che costeggia la montagna (N. 1 A) fino a Ober-Planatsch e all’agriturismo Oberschol-Hof. Proseguiamo attraversando la gola del Rio Meltina su un ponte sospeso sopra la cascata di Vilpiano. Imbocchiamo il sentiero n. 1 che ci riporterà alla stazione della funivia; la discesa verso Vilpiano richiede un minimo di attenzione per via del fondo un leggermente scivoloso. Il sentiero sbuca nei pressi dell’edificio della sede della scuola per la formazione per i vigili del fuoco e prosegue fino all’abitato di Vilpiano (negozi, alberghi, stazione della linea ferroviaria Bolzano-Merano, Autobus Bolzano-Merano).
Qui termina il Sentiero del Castagno.


Indicazioni stradali:
Sull'A 22 - uscita Bolzano-Nord.
Proseguire nel centro città di Bolzano.

Parcheggio:
A Bolzano (diverse possibilitá)
Oppure il parcheggio sotto la funivia di S. Genesio (attualmente fuori servizio)

Trasporto pubblico:
Con il treno fino a Bolzano e con l'autobus di linea alla funivia di S. Genesio oppure Castel Roncolo.
Newsletter
Offerte, notizie e cataloghi attuali da Chiusa, Barbiano, Velturno, Villandro
Vacanze nella regione d'avventura Chiusa Barbiano Velturno Villandro
Cercare una camera
Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.