X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
Residenza HohenhausResidenza Hohenhaus
Castello GersteinCastello Gerstein
Castel SummersbergCastel Summersberg
Museo CivicoMuseo Civico
Chiesa ParrocchialeChiesa Parrocchiale
Chiesa di Santa Croce, Chiesa del Convento e Chiesa di Nostra Signora Chiesa di Santa Croce, Chiesa del Convento e Chiesa di Nostra Signora
Chiesa dei CappucciniChiesa dei Cappuccini
Giardino dei CappucciniGiardino dei Cappuccini
Castel BranzollCastel Branzoll

Consigli

a Chiusa

Un piccolo gioiello incastonato fra arte e artigianato

La località medioevale di Chiusa, dominata dalla rocca di Sabiona è nota come la “cittadina di Dürer”. Teatro un secolo fa di una vivace vita artistica, Chiusa ospitò infatti anche il grande maestro durante il suo viaggio in Italia. Il ritratto che l’artista fece a Chiusa si ritrova sullo sfondo della figura allegorica "Das große Glück". Ancora oggi Chiusa si annovera fra i più bei centri storici d’Italia: le facciate merlate dei palazzi, gli ampi bovindi e gli antichi stemmi delle locande hanno affascinato il club “I borghi più belli d´Italia”. Non meno prezioso, il Tesoro di Loreto conservato presso il Museo Cittadino. Approfitta delle nostre proposte e vai alla scoperta degli angoli più belli della regione con le nostre escursioni artistico-culturali. Assolutamente da non perdere, dal punto di vista storico e paesaggistico, la visita alla Rocca di Sabiona con il suo suggestivo monastero benedettino e l’incredibile veduta dalla cosiddetta “Acropoli del Tirolo”. Il Convento di Sabiona è uno dei più antichi luoghi di pellegrinaggio e prima sede vescovile di tutto il Tirolo.

Tutte le cose da vedere della regione

Castel Summersberg a Gudon

Il toponimo Summersberg (Sommersberg), indicante una località posta sul versante orientale della località di Gudon, viene nominato per la prima volta nel 1202, il loro maniero nel 1210/1211.
Proprietà privata, non accessibile al pubblico. Visite guidate nei cortili interni da fine luglio ai primi di di settembre alle ore 17. Informazioni: 0472 847 424

Castel Branzoll

Questo castello fu costruito attorno al 1250 dai Signori di Sabiona. Tra il 1465 e il 1671 fu sede del giudice responsabile del territorio del principato vescovile. Dopo un furioso incendio nel 1671 del castello rimasero solamente le rovine finché nel 1895 fu acquistato e ricostruito dal famoso appassionato di castelli - Dr. Otto Piper. Il castello non è visitabile dato che è abitato da una famiglia di Chiusa.

Residenza Koburg a Chiusa/Gudon

Questa residenza è stata costruita nel 14. secolo.

Chiesa degli Apostoli

Si tratta di un esempio molto interessante di architettura tardo-gotica. La sua struttura con il piccolo campanile ed il coro gotico si riconosce piacevolmente anche all'esterno ed è uno dei punti più suggestivi della Chiusa medievale.

Chiesa dei Cappuccini a Chiusa

Anche la Chiesa dei Cappuccini è stata donata dalla regina di Spagna Maria Anna (1667 - 1740) al suo confessore padre Cappuccino Gabriel Pontifeser ...

più informazioni della Chiesa dei Cappuccini

Chiesa dell'Ospedale o di San Sebastiano a Chiusa

Dopo il 1200 il Vescovo di Bressanone Konrad von Rodank fece costruire un alloggio per pellegrini, per dare ospitalità ai viaggiatori e per curarli in caso di malattia - da ciò deriva il nome Chiesa dellOspedale. Dopo numerose inondazioni si è conservata fino ad oggi solo la piccola chiesa circolare. La costruzione a pianta centrale è sormontata da una volta a calotta e un piccolo campanile. Nel suo interno si possono ammirare resti di affreschi romanici. Fino al 1460 la chiesa fungeva anche da chiesa parrocchiale ma la sede fu trasferita a causa della continua minaccia di inondazione. La chiesa fu consacrata una seconda volta e dedicata questa volta al martire S. Sebastiano.

Chiesa di Santa Croce, Chiesa del Convento e Chiesa di Nostra Signora

Chiesa di Santa Croce: La continuità del culto ha inizio con una chiesa paleocristiana successivamente rimaneggiata in romanico poi in gotico fino alla costruzione presente che risale al 1679. Linterno sorprende per i suoi dipinti virtuosi, probabilmente opera di un artista locale. La croce del maestro Leonardo di Bressanone si trova nell'abside. Chiesa del Convento: Il semplice edificio fu eretto nel 1687 da Giovanni Delai e dopo un crollo fu riconsacrato nel 1693. Sulla parete della navata principale sono appesi i battenti laterali del vecchio altare raffiguranti i Santi fondatori Benedetto e Scolastica. Un magnifico cancello in ferro battuto separa all'interno la parte accessibile ai visitatori dallo spazio riservato alle suore. In un angolo davanti alla chiesa sta la fontana giubilare, creata dall'artista altoatesino Martin Rainer nel 1986. Chiesa di Nostra Signora: Questa chiesa a pianta ottangonale è stata costruita da Martin Dellai tra il 1652 e il 1658. Al suo interno si trovano affreschi in stile barocco di Stefan Kessler, maestosi stucchi di Francesco Carlone e Simon Delai nonchè un altare del 1612. Risale all'epoca paleocristiana (2° metà del 4° secolo) il fonte battesimale che si trova in un locale attiguo raggiungibile dall'interno della chiesa.

Chiesa Parrocchiale di S. Andrea a Chiusa

Pare che la Chiesa esistesse già prima del 1208. In quell'anno viene citata per la prima volta in relazione al trasferimento della sede parrocchiale nella Chiesa dell'Ospedale. Dell'antica costruzione romanica sono rimaste poche tracce nella parte inferiore del campanile. La chiesa attuale, in stile tardogotico, consacrata nel 1494, è opera del maestro architetto Bendedikt Weibhauser. Nella chiesa si trova un opuscolo che ne scrive la storia della costruzione e l'arredo artistico.

Chiesa Parrocchiale di S. Giacomo a Lazfons

Questa chiesa fu nominata per la prima volta nel 1153 ed è quindi più antica della Chiesa Parrocchiale di Chiusa. Il campanile risale al 14. secolo e nonostante l'ampliamento della chiesa nel 1999 l'arredamento è rimasto neogotico. Santa Messa: domenica alle ore 9.00 (tedesco) Estate: sabato alle ore 19.30 (tedesco

Chiesa Parrocchiale di S. Martino a Gudon

Questa chiesa di Gudon è stata costruita nel 15° secolo. Gli affreschi all'esterno sono veramente da vedere. Una caratteristica è sicuramente la Sacrestia con la cappella Koburg. Santa Messa: sabato alle ore 18.00 e domenica alle ore 9.00 (tedesco)

Chiesetta di S. Valentino a Verdignes

Questa costruzione romanica risale al 1202 e fu restaurata in stile gotico nel 14° secolo. Al suo interno si possono ammirare stupendi affreschi. Da non perdere è la visita della piccola Capella del Cimitero. Si tratta di una costruzione quadrilaterale romanica con un'apside circolare, con una porta ad arco a tutto sesto e finestre a lunetta. Interessante è la rappresentazione della ruota della vita e i quadri raffiguranti gli ultimi 4 punti, cioè il cielo, l'inferno, la morte e il giudizio universale. Santa Messa: domenica alle ore 9.00 (tedesco)

Convento di Sabiona a Chiusa

Convento del 11° secolo troneggiante sopra la città, ancora oggi abitato da monache benedettine. Anche chiamato “Acropoli del Tirolo”, il monastero ...

più informazioni del Convento di Sabiona

Monte Pater a Chiusa

Il Monte Pater - chiamato anche Monte dei Cappuccini - si erge sopra il piazzale del Giardino dei Cappuccini. Il sentiero che porta sul monte inizia vicino al centro culturale Albrecht Dürer e continua vicino alla Chiesa di Loreto. La vista che si ha sulla città è stupenda!

Museo cittadino di Chiusa

Il Museo Civico di Chiusa si trova nell´ex convento dei Cappuccini. La parte più importante del Museo è costituita dal famoso Tesoro di Loreto al...

più informazioni del Museo cittadino

Museo per oggetti di uso comune del mondo contadino e folclore a Gudon

Aperto da Pasqua fino ad Ognissanti: mercoledì dalle ore 20 alle ore 22, giovedì dalle ore 17 alle ore 19 e venerdì dalle ore 10 alle ore 12 o su prenotazione, tel. 0472 847 399, cell. 348 774 73 39, Prezzi d’ingresso: adulti € 4,00, giovani (12–18 anni) € 2,00, anziani (da 60 anni) € 3,00.

Pietra di Dürer a Chiusa

Era l'autunno del 1494 quando il giovane Albrecht Dürer si fermò a Chiusa e salì i pendii del Monte Tschan sul versante sinistro della valle...

più informazioni della Pietra di Dürer

Residenza Hohenhaus

La struttura della sua costruzione centrale - una dimora a torre - oggi non è più riconoscibile a causa di diversi lavori di restauro e ampliamento. Oggi si trovano in questa residenza il Museo Archeologico e la biblioteca. All'interno della biblioteca (3° piano) è possibile visitare una mostra permanente.

Tesoro di Loreto nel Museo Civico di Chiusa

Dal 1992 il famoso Tesoro di Loreto si trova nel Museo Civico di Chiusa e ha preso il nome dalla cappella che lo custodiva. Questa collezione di opere d´arte di inestimabile valore e unica nel suo genere, sia per il suo valore artistico che storico, è stata donata dalla regina di Spagna Maria Anna (1667-1740), che in tal modo ha voluto esaudire il desiderio del suo stimatissimo padre confessore Gabriel Pontifeser (1653-1706), un frate Cappuccino nativo di Chiusa.

più informazioni del Tesoro di Loreto
Vacanze nella regione d'avventura Chiusa Barbiano Velturno Villandro
teamblau