Pianifica ora
Suedtirol
Pianifica ora
Chiamaci Scrivici WhatsApp 360° View

Ricco di vitamine e delizioso

La prugna di Barbiano

Le prugne costellano i pendii di Barbiano dal tardo Medioevo: fino al 20° secolo, questo frutto col nocciolo ricco di vitamine e minerali era un importante prodotto d’esportazione della Valle Isarco meridionale, che numerosi masi locali coltivano e lavorano ancora oggi.

A partire dal periodo della fioritura nel mese di maggio fino alle Settimane delle prugne di Barbiano a settembre e al momento in cui le foglie si tingono d’autunno, questi piccoli alberi (altezza massima: 6 m) deliziano lo sguardo. Barbiano accoglie perfino un sentiero escursionistico dedicato a questi frutti.

I buongustai possono assaporare tutto l’anno le specialità a base di prugne sotto forma di marmellata, nel risotto o per accompagnare il petto d’anatra: il raffinato aroma delle prugne, infatti, conferisce la giusta sfumatura di sapore a numerose ricette. Particolarmente amate sono soprattutto le specialità gastronomiche dolci, come i canederli e lo strudel alle prugne. 
La prugna di Barbiano - un vero "superfruit"!

Il frutto ideale per il fitness

Degno di nota è anche l'effetto sulla salute della prugna di Barbiano. È ricca di vitamine, minerali e tante sostanze vegetali secondarie ed è quindi un vero e proprio frutto di fitness. L'alto contenuto di potassio stimola l'attività dei reni e il metabolismo, promuovendo così la purificazione e la riduzione dei grassi. La prugna di Barbiano ha un'alta percentuale di sorbitolo, che altrimenti serve come dolcificante e si trova in natura. I frutti blu contengono la provitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B e numerosi oligoelementi - e quindi rafforzano il sistema nervoso e immunitario e la resistenza allo stress.
Ricette
Canederli di prugne di Barbiano
Ingredienti per 15 canederli
  • 1 kg di patate bollite
  • 300 g di farina (e farina per la preparazione)
  • 40 g di burro
  • 2 rossi d’uovo
  • un pizzico di sale
  • 15 prugne
  • un po’ di burro nocciola
  • pangrattato, zucchero e cannella

Preparazione

Cuocere a puntino le patate, pelarle e passarle poi allo schiacciapatate. Lasciarle riposare al coperto per una notte. Il giorno seguente lavorare rapidamente il composto di patate con farina, burro, rossi d’uovo e un pizzico di sale, formando un impasto uniforme. Con le mani infarinate suddividere l’impasto in 15 porzioni, formare i canederli e riempirli con le prugne. Portare a bollore abbondante acqua salata e farvi cuocere i canederli alle prugne per circa 10 minuti. Versare sui canederli il pangrattato, il burro fatto leggermente imbiondire, la cannella e servire.


Ricetta del maso Unteraichnerhof, Barbiano
Ricettario prugne di Barbiano
klausen-barbian-zwetschke_sbb_frieder-blickle[3]     klausen-barbian-zwetschke_sbb_frieder-blickle[4]
GUSTO
Siamo buongustai
Dai piatti della tradizione locale alla cucina internazionale: nelle baite in montagna e nei ristoranti a valle ti aspettano momenti di puro gusto!
Vivi i buoni sapori Eventi di gusto